Associazione Culturale Itimed

San Cataldo ed Eunate: appunti di un viaggiatore

itimed-teamPubblichiamo gli appunti di un viaggiatore spagnolo che ci ha inviato questo scritto di riflessioni sulla sua visita della chiesa di San Cataldo;
San Cataldo

Di fatto, non so molto bene il perchè quando entrai nella chiesa di San Cataldo, mi ricordai tanto a la chiesa di Eunate. Perche non si paiono molto, né per la forma, né per lo stile architettonico. Suppongo che fu per l’interiore piccolo, l’energia, l’atmosfera…
Bene… ti scrivo quello che ho visto di Eunate, anche se sicuramente già saprai abbastanza cose. Sarà un po lungo, scusa, ma cosí approfitto per praticare l’italiano…. La parola “Eunate”, in lingua del Paese Vasco, significa “le cento porte”. Anche se dice che il nome originale era “Onate”, che vuole dire “La buona Porta”. E poi, in lingua latina, dicono che “Eunato” significa “Buon nato”.
Di Eunate, alcuni storici dicono che non ha relazione con i Cavalieri Templari, e che era solamente una chiesa funeraria come altri.
Ma si vediamo la pianta ottogonale orientata sui 4 punti cardinali, la simbologia dei capitelli, etc.. etc… sta chiaro che i construttori avevano una Conoscenza mistica, astronomica e alquimica importante. E poi le marche dei operari nelle pietre, sono esattamente uguale alle marche trovate sui construzioni chiaramente templarie, come il castello di Tomar (Portogallo), La Chiesa del Temple (Londra), Rotonda del Santo Sepolcro (Pisa), Chiese da Laon e Metz (Francia), etc…etc..
Anche si può dire che era una “chiesa funeraria”. Perche il cammino di Santiago é un “cammino di morte”, la morte dell’Ego per potere svegliare la Coscienza. Di fatto, il cammino non finisce a Santiago, finisce a Finisterra, che simboleggiava questa morte.
Un’altra cosa importante è che adesso nella chiesa c’e una madonna biancha dal s.XX, ma nel suo origine c’era una madonna nera, come a Chartres, Rocamadour, Montserrat, etc…
La chiesa sembra construita nel mezzo da “nessuna parte”, perche sta giusto sull’ incrocio di due importanti correnti telluriche. Una orientata Nord-Sud, e l’altra Est-Ovest. Sopra queste correnti, ci sono contruite molte altre chiese, monasteri, e costruzioni megalitiche. Anche se si dice, che tutto il cammino di Santiago segue sempre queste correnti, perchè la sua energia aiutava alla transformazione interiore dei pellegrini.
Un’altro dato, é che vicino a Eunate, a Puente della Reina, si trovano il cammino che viene da Francia e il cammino che viene dall’Aragona, e si fanno uno solo fine Santiago.
La forma della chiesa (s.XII) ricorda un po’ la Cupola della Roccia (o Moschea di Omar) (s.VII) a Gerusalemme. Ma a Eunate, la pianta non é un ottagono perfetto, non so perchè, ma sicuro non é casuale.
Una altra cosa curiosa, é che di solito tutte le chiese construite per i Templari, etc… l’abside sempré é orientato al Est, alla uscita del Sole (la nascita della luce interiore, la Coscienza). Invece a Eunate, sta orientato al Sud. Forse, per la questione delle correnti telluriche.
Il chiostro é formato da 33 arcate. Il número 33 é molto esotérico (nella Alquimia orientale ci sono le iniziazioni della seprente Kundalini quando ascende per le 33 vertebre della colonna vertebrale, i 33 gradi della Frammasoneria, i 33 canti della Divina Commedia, 33 anni simbolici di Gesú, etc…etc… é tutto relazionato). Anche si dice, che nel chiostro si facevano danze sacre circolari nei solstizi, che venivano della cultura celta, come a Stonehenge.
Bene, ci sono piú cose….i simbolismo dei capitelli, etc…ma io non so tanto.
Adesso, al Maggio ritorno alla Sicilia a vedere un po di più cose e fare tutto l’itinerario del Santo Sepolcro. Perche l’altra volta solamente potei vedere San Cataldo, e poi arrivai giusto prima di chiudere. Per fortuna c’era una ragazza simpaticissima e molto gentile e mi spiegò abbastanze cose.

Grazie mille!

Saludos desde Barcelona.

Xavi Olivella.

VN:F [1.9.17_1161]
Vota da 1 a 10 questo articolo:
Valutazione: 0.0/10 (0 voti)
Itimed

Notizie su 

L’Associazione Culturale Itinerari del Mediterraneo (ITIMED), nasce dall’incontro di differenti figure professionali con un ambizioso programma: valorizzare, tutelare e promuovere gli itinerari culturali al fine di preservare la memoria delle comunità del Mediterraneo ed i relativi territori promuovendo di fatto lo Sviluppo attraverso la Cultura

  • Anonymous

    >Il primo dei miei desideri si è realizzato: collegare virtualmente e spiritualmente il cammino di Saniago con il cammino del Santo Sepolcro.Sono sicura che siamo sulla buona strada.
    Grazie
    Antonella

    VA:F [1.9.17_1161]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Vieni a visitarci

Se vuoi saperne di più sull'Associazione, se sei interessato ad una delle nostre iniziative, o semplicemente per curiosità, vienici a trovare in

Via Giacomo Cusmano, 28, Palermo

Contatti