• Itimed

“Come trasformare le criticità in opportunità in tempo di pandemia”

Itimed e l’accoglienza durante la manifestazione delle Vie dei Tesori che si è da poco conclusa: cos’è cambiato rispetto alle precedenti edizioni?


Si è da poco conclusa la manifestazione delle Vie dei Tesori, il festival culturale più atteso dell’anno che è ormai diventato un immancabile appuntamento per i fruitori culturali e per tutti coloro che amano andare alla ricerca di luoghi particolari e meno conosciuti della nostra bellissima Palermo e della Sicilia.


Da diversi anni l’associazione culturale Itimed - Itinerari del Mediterraneo - ha sposato la causa del Festival e ha aderito con entusiasmo alla manifestazione arricchendo il circuito dei luoghi visitabili con la chiesa normanna di Santa Cristina La Vetere, gestita dai suoi soci volontari che la aprono regolarmente al pubblico curandone l’accoglienza e la fruizione.


Come ci ha scritto in un sentito ringraziamento il Presidente dell’Associazione delle Vie dei Tesori Onlus, Laura Anello, “Quest’anno - vista la delicata situazione della pandemia - non è stato facile. Abbiamo portato avanti in sicurezza una manifestazione complessa ed estesa; abbiamo potuto dare ai visitatori la gioia dell’incontro con la bellezza e con la conoscenza; abbiamo saputo tenere la luce accesa mentre intorno le altre luci si spegnevano. Abbiamo tenuti aperti i tesori come segno di resistenza, consapevoli che è nei suoi tesori che una comunità si riconosce e cresce”.


È proprio questo lo spirito che anima da sempre le visite guidate all’interno della chiesetta normanna dedicata a Santa Cristina: la nostra generosa accoglienza è un modo per seminare conoscenza, bellezza, amore per il patrimonio culturale e artistico, importantissimo motore di crescita e sviluppo.


Anno dopo anno, noi soci Itimed abbiamo voluto rendere questo incantevole luogo a pochi passi dalla Cattedrale: un “laboratorio di turismo relazionale ed esperienziale” - attraverso l’organizzazione di diverse attività come visite guidate, cicli di eventi e itinerari che prevedono, tra l’altro, il coinvolgimento degli alunni delle scuole per far sì che anche i più giovani si appassionino e imparino ad amare e tutelare le nostre bellezze artistiche.

E un “incubatore culturale”, dove poter promuovere l’arte e la cultura a 360° attuando un’accoglienza di tipo relazionale, esperienziale e multisensoriale, fiore all’occhiello di tutte le iniziative “firmate Itimed”.


Amiamo considerare i visitatori che vengono a trovarci in chiesa dei “moderni pellegrini" a cui vogliamo far vivere un’esperienza indimenticabile, unica e ricca di emozioni che coinvolga i cinque sensi.

Abbiamo certamente vissuto un anno di resistenza che ci ha messo a dura prova: pochi turisti, le scuole chiuse, contingentamento dei flussi.

Nel corso dei week-end delle Vie dei Tesori - che si sono appena concluse – il flusso dei visitatori è inevitabilmente diminuito rispetto al boom di presenze registratosi nelle precedenti edizioni.


D'altro canto, ponendoci nell’ottica del bicchiere mezzo pieno, abbiamo visto crescere la qualità dei rapporti instaurati con chi ci è venuto a trovare nonostante i rischi della pandemia. E ciò nel senso che abbiamo avuto la privilegiata occasione di attuare con i visitatori uno scambio di conoscenze più ricco e approfondito, quasi senza badare allo scorrere del tempo e senza preoccuparci dell’incalzare incessante dei turni e delle prenotazioni (come normalmente avveniva durante le scorse edizioni del Festival per via del grandissimo flusso di partecipanti).


Allora, guardando le cose da una diversa prospettiva, è possibile trasformare le criticità in opportunità!

Nonostante la crisi che ci ha colpito abbiamo dunque trovato il modo di vivere la nostra esperienza delle Vie dei Tesori in un modo più intenso e “slow”, traendone un’enorme ricchezza prodotta proprio dalla valorizzazione delle relazioni e dei rapporti umani.


Volete entrare a far parte della squadra di Itimed diventando ambasciatori di arte, natura e bellezza? Visitate il nostro sito internet www.itimed.org dove troverete i nostri contatti e, nella sezione “Partecipa con noi”, la modulistica per associarvi e unirvi al nostro team di “cercatori d’oro”.

Non vediamo l’ora di accogliervi!



Una sosta per ammirare la maestosa Cattedrale di Palermo durante il nostro Itinerario dei cavalieri e dei pellegrini



Associazione culturale Itinerari del Mediterraneo

Sede legale: Via Giacomo Cusmano, 28 90141 Palermo

P. IVA: 05795110823

Cod. fiscale: 97222710820

Mob: +39 348 3394617

Designed by:

Dott.ssa Nicol Ferrara

In partnership con:

Gal%20Madonie-2_edited.png
Logo_Artes_400_edited.png
le-vie-dei-tesori-liniziativa-tutta-sici
block-logo-aevf-e-coe.png
logo-parco-madonie_loghi_sfondo.png
logo_vie-sacre-sicilia_012507_edited.png